Analisi della concorrenza: ecco cosa puoi scoprire sui tuoi competitor (e perché ti aiuta a sbaragliarli)

Analisi della concorrenza cosa puoi scoprire sui competitor

Quali informazioni possiamo scoprire con l’analisi della concorrenza e perché si tratta di un processo fondamentale per sbaragliare le aziende concorrenti.

Il principale obiettivo di qualsiasi azienda, nuova o avviata che sia è quello di crescere, farsi largo nel mercato e sbaragliare i competitor nel minor tempo possibile. Ovvio.

Come è ovvio che per riuscirci servono tanti strumenti diversi a seconda del tipo di azienda, del settore di riferimento e, naturalmente delle persone che ne fanno parte. Eppure c’è uno strumento decisivo e applicabile a tutte le società: l’analisi della concorrenza.

E se anche tu stai pensando di chiedere una analisi dei competitor ad un’agenzia di ricerche di mercato, prima di farlo è bene chiarire cosa puoi realmente scoprire con questa indagine.

Oggi vogliamo parlarti proprio delle risposte che puoi ottenere grazie all’analisi della concorrenza e dell’utilità di tale procedura per la crescita del tuo brand.

Sei pronto? Allora accomodati sul divano e inforca gli occhiali: stiamo per iniziare!

Perché l’analisi della concorrenza è fondamentale per la tua azienda?

Qualunque sia il tuo target market, le aziende concorrenti sono il tuo peggior nemico per quanto riguarda la crescita del tuo brand e l’acquisizione di clienti. E come abbiamo appena visto nel video qui sopra, nessuno – proprio nessuno – può permettersi il lusso di dire: “Io non ho concorrenti”.

Sai che un manager illuminato come Arie de Geus già diversi anni fa aveva evidenziato nella analisi della concorrenza lo strumento fondamentale del successo quando aveva dichiarato:

“L’unico vantaggio competitivo sostenibile è l’abilità di imparare più in fretta della concorrenza”.

E qual è l’unico modo per riuscirci se non l’analisi della concorrenza stessa?

Bada bene: si tratta dello strumento più efficace per poter identificare i principali concorrenti, conoscere i loro punti di forza e quelli di debolezza reali. E quindi, agire di conseguenza.

In che modo puoi ottenere tutte queste informazioni vitali in modo tanto puntuale e preciso? Grazie all’analisi dei Big Data online naturalmente!

Vediamo, di seguito, quali dati possiamo acquisire durante questo processo.

Scopri i risultati dei tuoi concorrenti online con i nostri Report Concorrenza

1) Conoscere quali sono i tuoi principali competitor: ecco il primo passo dell’analisi della concorrenza.

In primo luogo, l’analisi della concorrenza ci consente di rispondere precisamente alla tua domanda: “Chi sono i miei principali competitor?”.

È necessario aggiornare costantemente questa informazione, perché nel mercato di riferimento i concorrenti nascono e crescono come funghi. Non solo chi già opera nel tuo settore, ma le aziende che si stanno apprestando a farlo in modo diretto o indiretto con i loro prodotti e servizi.

Quelle che nel 2021 non sono delle minacce, lo potrebbero diventare nel 2022. Solo che saperlo in aniticipo, senza dati, è semplicemente impossibile.

L’identikit dei tuoi competitor è fondamentale per gestire correttamente tutte le informazioni sui loro prodotti e servizi e su come comunicano con i loro potenziali clienti che poi sono anche i tuoi…

Leggi anche: La fase di analisi quantitativa e qualitativa nel social media listening

2) Qual è la reputazione dei tuoi concorrenti in base all’opinione dei clienti target? Ce lo dice l’analisi dei competitor.

Capire esattamente cosa i tuoi clienti pensano delle aziende concorrenti e dei loro prodotti è fondamentale per indagare sul perché determinati competitor siano più/meno apprezzati della tua azienda.

Avere una consapevolezza di questo genere ti consente di agire di conseguenza, migliorando aspetti fondamentali della tua attività.

Ad esempio potresti scegliere di cambiare modo di comunicare con i clienti, aggiornare i prodotti o servizi del tuo brand e molto altro ancora.

Sapere quale sia la reputazione dei tuoi concorrenti ti permette di conoscere la loro posizione nel mercato e metterla a confronto con quella della tua azienda.

https://www.youtube.com/watch?v=i3ddn2Qv18A&t=83s

3) L’analisi della concorrenza ti svela la posizione reale dei tuoi concorrenti nel mercato di riferimento (per rafforzare la tua).

Anche questa informazione è fondamentale per le aziende e richiestissima durante le nostre ricerche di mercato. Infatti conoscere la posizione dei competitor nel target market ci permette di metterla a confronto con quella del tuo brand.

Si tratta di un input basilare per poter migliorare le strategie di business e di posizionamento della tua azienda… Dopo aver indagato riguardo quelle dei concorrenti.

4) Conoscere le strategie di marketing dei competitor (sia vincenti che fallimentari).

startegie di business e analisi della concorrenza

Tra le informazioni più utili che possiamo ottenere durante l’analisi della concorrenza, troviamo le strategie di marketing adottate per attirare i clienti e per affermarsi nel mercato di riferimento.

Grazie a potenti software e tool di web intelligence, SEO intelligence e social listening, possiamo capire:

  • Quali sono le strategie di marketing dei tuoi clienti (durante la fase di analisi quantitativa)
  • Capire quali strategie hanno funzionato e quali hanno fallito, e comprenderne il perché (durante la fase di analisi di mercato qualitativa)

In questo modo potrai ispirarti alle strategie vincenti della concorrenza, migliorandole ulteriormente, ed evitare in anticipo gli errori dati dall’adozione delle strategie sbagliate.

Ad esempio, puoi venire a conoscenza dei canali utilizzati per intercettare i clienti, delle modalità adottate per comunicare con loro, delle strategie utilizzate per attirare i consumatori… E tante, tantissime altre informazioni salienti per il tuo business.

5) Il sito web dei tuoi concorrenti? Non è più un segreto grazie all’analisi dei Big Data online.

Tutti possono navigare e consultare i siti web delle tue aziende concorrenti. Ma solo chi è in possesso dei dati può sapere:

  • Quanto traffico ha la concorrenza sia sul sito web che sui social?
  • Attraverso quali fonti e Query i clienti trovano i competitor sul web?
  • Qual è il profilo backlink dei tuoi concorrenti?
  • Quali sono le strategie utilizzate dai competitor per attirare traffico organico e a pagamento?
  • Qual è l’autorità dei tuoi concorrenti su Google?

Non ti piacerebbe ottenere queste informazioni su uno o più dei tuoi principali concorrenti?

Immagina come potresti usare questi dati a vantaggio della tua azienda per migliorare le tue strategie online e non solo.

Leggi anche: Campione statistico usato nelle ricerche di mercato: ecco perché ormai è obsoleto

In conclusione

Come abbiamo appena visto, gli obiettivi principali che puoi ottenere attraverso un’analisi della concorrenza sono:

  • Studiare lo scenario del mercato.
  • Prevedere la domanda e l’offerta.
  • Riformulare e migliorare le tue strategie di business e di marketing.
  • Riconoscere le opportunità e le minacce.
  • Calcolare le prossime mosse dei tuoi concorrenti.
  • Ridefinire gli obiettivi aziendali.

Oggi ti abbiamo parlato delle informazioni fondamentali che puoi conoscere grazie a un’analisi della concorrenza basata sulla marketing intelligence e lo studio dei Big Data online. Non sono le uniche…

Vuoi saperne di più?

Contattaci subito per una prima consulenza gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *