Cosa si vende di più online? Ecco i passi necessari per scoprire cosa accade nel tuo mercato di riferimento

Ecco cosa si vende di più online

Come ottenere le informazioni utili a capire come e dove si muovono gli acquisti sul web.

Il mondo di internet ha ormai da tempo iniziato a influenzare il nostro modo di vivere e continua a modificare le nostre abitudini in vari ambiti, spesso facilitandoci molte azioni e velocizzandole significativamente.

Una delle comodità unanimemente riconosciute al web è senza dubbio quella di poter fare acquisti seduti al pc o sul divano davanti al tablet o allo smartphone, con la possibilità di variare su diverse piattaforme.

Immagino che anche tu abbia acquistato almeno una volta prodotti su ebay o su Amazon, quindi capisci bene di cosa stiamo parlando!

Ma hai mai pensato di scavare più a fondo nel mondo degli e-commerce e di ciò che c’è dietro?

Le vendite online: un settore in continua crescita.

Ormai da tempo molta gente preferisce utilizzare il web per fare acquisti di qualsiasi genere e la pandemia del 2020 non ha fatto che accentuare questo trend, che però era in crescita da parecchi anni.

In base ad alcune ricerche di mercato si stima che nel 2020 il volume d’affari degli e-commerce si sia aggirato intorno ad una cifra superiore ai 30 miliardi di euro. Sono cifre pazzesche e sulle prime si potrebbe pensare che l’influenza dell’emergenza sanitaria su questi numeri sia stata esorbitante, ma se si vanno ad analizzare i dati dei proventi dell’anno precedente si scopre che la crescita è stata di “soli” 5 miliardi.

Questo la dice lunga sul fatto che questo settore fosse già lanciato da tempo e che il Covid 19 abbia solamente dato più gas ad una macchina in corsa.

In Italia, Paese abbastanza tradizionalista, molte nuove realtà sono nate in questo senso (in alcuni casi con prodotti innovativi da commercializzare) e molte già esistenti si sono adattate al trend e ne hanno tratto un enorme giovamento, perché molto probabilmente chi le ha pensate ha tenuto conto delle analisi della concorrenza, che hanno permesso di capire come posizionarsi per avere successo in questo modello di business.

B2B, dropshipping e retail sono tutti modelli che hanno funzionato e hanno permesso a molte realtà, anche piccole, di ritagliarsi il proprio spazio nel mercato. Ma quali sono i settori che chiudono più vendite online?

Leggi anche: Statistica e data science per il business: a cosa servono e quali prospettive ti offrono

I prodotti più venduti online: alcuni esempi.

In Italia nell’ultimo anno si son riscontrati dati relativi alle vendite online che hanno evidenziato su quali branche del commercio si è concentrato il flusso maggiore. Logicamente si possono sviluppare i dati riguardanti sia prodotti di tendenza che prodotti di nicchia tenendo conto di vari parametri.

Ad esempio se si considera quali settori abbiano evidenziato un incremento di fatturato maggiore rispetto all’anno scorso, sul podio troviamo
1. il settore Food,
2. l’elettronica e
3. l’abbigliamento.

Ma se ad esempio ci interessasse sapere chi ha sviluppato un volume di vendite maggiore durante l’anno, senza considerare l’incremento di fatturato, i prodotti più venduti online sono stati:
1. elettronica
2. abbigliamento
3. editoria.

Se si analizzano i dati su base percentuale e si vuole sapere quali settori abbiano avuto una percentuale di vendita superiore rispetto all’anno precedente, troviamo altre differenze in quanto la classifica è guidata da:
1. Food
2. Home living
3. Settore della bellezza.

Ora, questo articolo non può essere un report dettagliato, ma possiamo aggiungere che si è riscontrato un aumento generale di alcune categorie, come i prodotti per il giardinaggio, i casalinghi, i prodotti per gli animali, l’attrezzatura sportiva e alcuni tipi di servizi (corsi e consulenze ad esempio).

è importante sapere cosa si vende online, non solo su amazon

Come acquisire i dati relativi alle vendite online per migliorare il proprio business.

Bene, sarai senz’altro entusiasta di sapere che per qualsiasi tipo di business esistono tante possibilità di monitoraggio, di studio e analisi dei dati circa l’andamento generale o dettagliato, ma ti starai chiedendo: come faccio a entrare in possesso delle informazioni che mi interessano?

Per farlo sono necessari software professionali per estrarre i Big Data online e le competenze per correlare questi dati, trasformandoli in informazioni chiave e azioni strategiche.

Esistono infatti diversi software in grado di spulciare le informazioni utili a definire un trend sui prodotti più venduti online nonché a capire quali tuoi competitor stanno generando più traffico rispetto a te e per quale motivo. Alcuni di essi sono Semrush, Google Ads e Similarweb.

Ma naturalmente non basta avere accesso ai dati se mancano le competenze necessarie a sezionare quelli utili alla causa e ad analizzarli, ma soprattutto a definire una strategia vincente che dia risultati concreti.

Dopotutto non basta acquistare una Ferrari per diventare campione del Mondo di Formula 1!

Effettuare un’analisi di mercato non è esattamente come contare da 1 a 10. Per poter operare con cognizione di causa e in maniera funzionale ad un obbiettivo, che potrebbe essere quello di scalare la classifica dei prodotti più venduti online, è necessario affidarsi a chi si occupa di big data per mestiere.

Ecco perché rivolgersi ad un’agenzia ricerche di mercato è la via più adeguata se si vuole dare una svolta al proprio business.

Leggi anche: Classi di fatturato delle aziende: come usarle per rivolgerti ai clienti giusti

In conclusione.

Lavorare sui dati è la missione della Central Marketing Intelligence, un’azienda che opera da anni in questo ambito e che si serve di tutti gli strumenti e di tutte le conoscenze necessarie a garantire ciò che ogni imprenditore vorrebbe avere tra le mani: una strategia che funziona.

Se vuoi fare il punto sul tuo business attuale e capire come migliorarlo, effettua il nostro Data Strategy Check-Up cliccando qui >> https://centralmarketingintelligence.typeform.com/to/Ptq2peJx

Un pensiero su “Cosa si vende di più online? Ecco i passi necessari per scoprire cosa accade nel tuo mercato di riferimento

  1. Pingback: Come trovare clienti online sfruttando i Big data: fai così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *