Target clienti B2B: il punto di partenza per la tua strategia di business!

Target clienti B2B

Come identificare il tuo target clienti B2B per ideare strategie di marketing vincenti

Se la tua è un’azienda che opera nel B2B, hai un grosso vantaggio rispetto alle imprese B2C: puoi avere una lista precisa, completa di nominativi, dei tuoi potenziali clienti. Questo vantaggio ti consente di studiare il tuo target clienti B2B al meglio, senza fare errori, e conoscere ogni dettaglio su di esso.

Risulterà quindi molto semplice capire come e dove comunicare con loro, di cosa hanno bisogno, cosa fare per attirarli e perché scelgono i tuoi concorrenti.

Come diretta conseguenza di questo sapere, potrai adottare strategie di business con enormi probabilità di successo.

La base di partenza è però fondamentale a tal proposito: occorre sapere quali sono i clienti più appetibili per poi avviare ulteriori ricerche di mercato.

Sì, parliamo di “ulteriori” perché per determinare il target clienti non ti puoi di certo affidare al caso.

Devi avere dei dati alla mano, analisi di mercato capaci di darti le informazioni di cui hai bisogno: codici ATECO (non un singolo codice, poi ti diremo il perché), area geografica, prodotti e servizi offerti, andamento del fatturato e dell’utile e molto altro.

Solo con queste informazioni puoi intercettare i clienti realmente giusti per la tua azienda, quelli “in target”!

Non solo ATECO: ecco quali fattori devi considerare per scegliere i clienti più vantaggiosi

fattori per scegliere clienti Target B2b

Che tu stia avviando or ora la tua attività B2B o ne abbia già una, rivolgerti al target giusto ti aiuta a crescere esponenzialmente nel mercato di riferimento, acquisire con rapidità nuovi (e buoni) clienti e massimizzare il ROI delle tue strategie di marketing.

Ciò di cui hai bisogno è una ricerca di mercato basata sui dati online, che parta dalla tua base di clienti oppure dalla base di clienti della tua concorrenza (qualora tu non ne abbia ancora una) in modo da identificare aziende con caratteristiche simili.

Prima della nascita di potenti software di analisi di mercato, l’unico modo per identificare il target clienti B2B a cui rivolgersi era ottenere una lista di aziende per un determinato codice ATECO.

Se ci si basa ancora solo sul codice ATECO non si prende in considerazione il fatto che le aziende svolgono diverse attività, le quali non sempre coincidono con il codice.

Si rischia di escludere alcune aziende interessanti che però hanno un codice diverso da quello preso in considerazione… oppure di perdere tempo a scremare la lista perché ricca di imprese non interessanti.

Quindi torniamo alla nascita dei nostri amici software per ricerche di mercato. Ecco quali informazioni ci consentono di individuare oltre al codice ATECO se vogliamo individuare i potenziali clienti:

  • Tipologia di prodotti/servizi trattati
  • Area geografica (città e regione)
  • Tipo di azienda
  • Classe di fatturato
  • Classi di rischio
  • Andamento del fatturato
  • Andamento dell’utile
  • Attività di export
  • Risultati economici
  • Numero di dipendenti
  • Contatti (anche dei dipendenti)
  • Nominativi

Inoltre, se hai già un parco clienti fidato, puoi chiedere opinioni riguardo le aziende su cui vorresti puntare.

Queste informazioni, basate sullo studio dei dati, ti permettono di individuare i clienti per te più appetibili e redigere un profilo a cui puntare nella tua strategia di business.

Come ottenerle?

Imparando a usare i software di analisi, come fanno gli allievi della nostra Academy CMI, oppure (opzione nettamente più veloce) chiedendoci un report di analisi della clientela B2B che ti consegneremo entro 48 ore.

E poi, via con le attività di marketing online! Sì ma… su cosa basarle?

Strategie di business B2B: parti dalla conoscenza dei tuoi clienti per stilare un piano strategico infallibile

Una volta identificato il tuo target clienti B2B puoi fare tendenzialmente tre cose per sfruttare i dati che hai ottenuto e ideare delle ottime strategie di business:

  • usare i dati del report di mercato B2B per contattare i clienti (in maniera indiretta) proponendogli i tuoi servizi
  • richiedere altri report disponibili entro 48 ore e ottenere ulteriori informazioni per stilare la tua strategia di business perfetta
  • chiedere una ricerca di mercato completa

Tutto dipende dai tuoi obiettivi, dal tuo budget e dal tempo che hai a disposizione per acquisire la clientela!

Durante una consulenza gratuita possiamo consigliarti la strada migliore per te e darti dettagli utili riguardo queste soluzioni, ma ti anticiperemo qualche dettaglio nei prossimi paragrafi.

Leggi anche: Vuoi adottare strategie di business B2B vincenti? Parti da un report per conoscere i tuoi clienti target!

1. Contattare i potenziali clienti in maniera più o meno velata

Cercare di acquisire nuovi clienti con i metodi classici, senza investire troppo su ulteriori analisi dei dati, si tratta della soluzione più “lenta”, che potrebbe comunque essere efficace.

Ad esempio puoi usare i contatti che trovi nel report di mercato B2B per inviare materiale pubblicitario (sales letter, rivista aziendale etc.) e usare il tuo profilo aziendale su LinkedIn per invitare gli esponenti di spicco dell’azienda a webinar, workshop e altri eventi gratuiti.

Inoltre puoi iniziare un’attività sui social e su LinkedIn mostrando i punti di forza della tua azienda.

Definiamo questa soluzione “lenta” perché col tempo potrebbe darti buoni risultati, anche se purtroppo non può fare magie.

In ogni caso, ti permette di farti notare da aziende che prima non conoscevano la tua, con cui potresti creare un ottimo rapporto di fiducia e che potrebbero diventare tue future clienti.

farsi notare da clienti target b2b

2. Ulteriori report di mercato interattivi che vanno a completare la lista di clienti target B2B

Richiedere ulteriori report di mercato interattivi, a un prezzo piccolo piccolo, personalizzabili e disponibili entro 48 ore è la soluzione più rapida e indolore.

Tra questi report, fanno sicuramente al caso tuo l’analisi di mercato fondata sull’ascolto della rete, ovvero sullo studio di ciò che dicono le persone online, e l’analisi della concorrenza online.

Anche l’analisi dei tuoi social e di quelli di tre concorrenti potrebbe esserti molto utile se vuoi studiare un’ottima strategia di social media marketing!

Leggi anche: Strategie di comunicazione B2B: perché è vitale partire dalla Marketing Intelligence

3. Ricerca di mercato completa su cui fondare la tua strategia di business

La soluzione completa ma più dispendiosa, ovvero la ricerca di mercato integrale, è consigliata se hai un buon budget da investire per la tua strategia di business e se vuoi iniziare col botto (o crescere a livello esponenziale con la tua azienda).

Le ricerche di mercato complete includono principalmente:

In base alle tue esigenze possono toccare anche altre aree, ad esempio lo studio della strategia social dei tuoi principali concorrenti.

Sei pronto a mettere a punto la strategia di business perfetta? Contattaci ora per prenotare una consulenza gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per scopi tecnici, analitici, statistici, di profilazione e di remarketing. Se desideri maggiori informazioni e vuoi gestire le tue preferenze sui cookie di terze parti, fai clic sul pulsante in basso per leggere le Informazioni sui cookie. Facendo clic sul pulsante "Accetta", acconsenti all'uso dei cookie di terze parti per gli scopi indicati nell'avviso.