Marketing e Ricerche di Mercato: senza i Dati sprechi il 60% del tuo budget

marketing e ricerche di mercato per investire meglio

I dietro le quinte del marketing online: senza ricerche di mercato con dati affidabili, gran parte del tuo budget finisce nelle tasche dei grandi colossi del web.

Un Ex senior manager Facebook ha svelato che l’87% delle aziende si fa fregare oltre la metà del proprio budget dai grandi colossi del web.

Ebbene sì: senza le opportune strategie, fare marketing è peggio che giocare una partita a Poker bendati. I vari Facebook, Google, etc sono spietati.

Devi esserlo anche tu associando marketing e ricerche di mercato piuttosto che dare in pasto ai grandi colossi il 60% di ciò che investi sulla pubblicità.

Non ti chiedo quanto tu investa nel tentativo di ottimizzare le tue strategie di advertising. Probabilmente tanto, in termini di tempo e di denaro!

Magari ti sarà anche capitato di rinunciare ai weekend o di fare tardi la sera nel tentativo di studiare la mossa perfetta, quella che ti permette di far quadrare il budget e raggiungere i risultati che ti sei prefissato.

Eppure mi dispiace dirti che con ogni probabilità sei tra quell’87% di aziende che si fanno fregare il 60% del budget di marketing dai colossi del web. Come al tavolo da Poker, hanno sempre un asso più di te.

I tanto amati Facebook, Google e compagnia sono in realtà il tuo peggior nemico.

l'advertising senza ricerche di mercarto è il tuo più grande nemico

Delle macchine succhia soldi a cui devi mettere il guinzaglio subito se non vuoi che ti riducano sul lastrico.

Dopo essere stata anch’io in balia di questo gioco perverso per anni, avevo iniziato a sospettare che ci fosse qualcosa di losco dietro. Una chiacchierata con un ex Senior Manager di Facebook (che ha scelto di restare anonimo) ha confermato i miei sospetti.

Nei prossimi minuti ti svelerò la grande trama di questi colossi e perché ogni istante che passa ti stai giocando i tuoi soldi. Capirai che nulla è perduto ma devi prendere immediate contromisure.

Lo senti quel tic tac? Non è il rumore delle lancette ma il suono dei tuoi soldi che finisce inutilmente nelle tasche di Mark (Facebook) e di tutti i suoi amici.

Corri ai ripari!

Leggi anche: Come iniziare con il Web listening (e perché non ti basta una ricerca su Twitter)

Facebook e Google sono come un bellissimo casinò di Las Vegas in cui pensi di poter entrare e diventare finalmente ricco sfondato.

Ti fanno credere che le possibilità di vincita siano infinite, che giocare sia facilissimo e che basti cominciare con pochi spicci, anzi ti danno perfino il bonus di benvenuto!

Chi se ne andrebbe mai da un mondo così idilliaco? Inizi a puntare le prime mani e pian piano perdi cognizione del tempo (e di quanto hai già speso).

L’unica cosa a cui pensi è continuare a giocare, perché magari la prossima mano sarà quella buona.

Lo stesso fanno le aziende che investono in pubblicità: più investono sui social network e più investiranno in futuro, per cercare di ottenere sempre di più.


Cosa voglio dire?

Che con il passare del tempo, nella testa di chi fa marketing è diventata sempre più imprescindibile l’idea di DOVER usare questi colossi per acquisire clienti.

Essere obbligato a usare la pubblicità online o sfruttarla al meglio senza regalare i tuoi soldi? Scegli la seconda!

Come ti dicevo si tratta di una cosa buona e giusta. Oggi non è pensabile ignorarli e non usarli. Si tratta di un’opportunità senza precedenti che va sfruttata perché porta risultati.

Ma… C’è un MA grande come una casa. Non ti puoi permettere di usare questi colossi senza sapere le regole a cui ti costringono a giocare e senza munirti degli appositi sistemi anticrisi e antitruffa.

I social hanno il coltello dalla parte del manico.

Oggi devi fare i conti con strumenti che sono al contempo croce e delizia del tuo successo. E che ti fanno giocare secondo regole complicate e sleali, che conoscono solo loro e che come ovvio sono a tuo svantaggio.

Regole che costringono le aziende a buttare letteralmente al vento più del 60% del loro budget di marketing ogni anno (come attesta una ricerca di Proxima Group).

E se pensi che in media un’azienda investe circa il 5-10% del suo fatturato in marketing digitale, perderne il 60% significa farsi fregare tra il 3% e il 6% del proprio fatturato.

Facendo due rapidi calcoli a mente, se un’azienda di medie dimensioni fattura minimo 50 milioni all’anno… Significa che sta perdendo tra gli 1,5M e i 3 MILIONI di euro ogni anno!

A me sinceramente non piace farmi fregare i soldi, e immagino non piaccia neanche a te. Soprattutto quando sono soldi che hai guadagnato duramente. Soldi che ti dovrebbero servire per raggiungere più clienti e aumentare il tuo fatturato (non bruciarli al gioco).

Ma c’è una bella notizia.

Se capisci quali sono le nuove regole con cui sei costretto a giocare e chi sono le forze in campo, puoi smettere di perdere soldi e avrai sempre in mano la giocata vincente.

azienda vincitrice contro advertising online

L’ascolto della rete ti aiuta a non esser più vittima della truffa legalizzata degli annunci online!

Affinché i tuoi soldi e il tuo tempo non finiscano nelle grinfie dei grandi players come Google e Facebook, devi tendere le orecchie e metterti all’ascolto di ciò che dice la gente, utilizzando come strumento proprio i dati ottenuti con le ricerche di mercato.

Non puoi permetterti che ciò che dicono le persone su di te scivoli via ignorato. Si tratta di un patrimonio informativo senza precedenti.

Se sai cosa dicono le persone, puoi riuscire a creare messaggi più precisi. Riuscirai quindi a essere più coinvolgente e Facebook ti premierà.

Mark (Facebook) mica è scemo, se tu gli dai un bel messaggio lui te lo promuove a destra e a manca e ti fa pure risparmiare. Ma devi dargli il materiale giusto.

Se invece non sai cosa dice la gente di te, dei tuoi concorrenti e del tuo mercato… Come puoi creare qualcosa di coinvolgente ed efficace? Come puoi reagire nel momento in cui serve di più?

Leggi anche: Social listening: cos’è e perché oggi non puoi farne a meno

Le informazioni a cui puoi tu accedere oggi sono maggiori di quelle che aveva la CIA solo qualche decennio fa.

E se te lo fossi dimenticato stai parlando a uno 007 del web. Un’agente digitale che ha come unico compito scovare queste informazioni per te.

La mia missione è rendere il web un luogo più sicuro. Un luogo in cui le aziende come la tua possano sfruttare le opportunità senza doversi preoccupare dei rischi.

Come hai capito, investire online è indispensabile ma altamente pericoloso. Basta un attimo per mandare all’aria il lavoro di anni. Il web può distruggerti in un attimo.

Quello che ti sto per svelare è l’unico sistema possibile per evitare di finire in questi trabocchetti. E non lo dico tanto per dire. Ho passato anni a sbattere la testa su questi problemi, fino a quando non ho scoperto una cosa.

Tutti i più grandi brand al mondo avevano una strategia in comune: erano tutti dotati di sistemi di difesa a prova di bomba.

Era così che aggiravano le regole di cui ti ho parlato. Ricorda che più grande è un brand, maggiori sono i rischi a cui si espone e meglio devono essere congegnati i sistemi.

Cosa sono questi sistemi di difesa te lo spiego subito.

Fai attenzione però!

Affinché un sistema anticrisi funzioni realmente servono due cose fondamentali:

  • Un software capace di intercettare le conversazioni, correttamente impostato e configurato da professionisti.
  • Competenze specifiche nell’ascolto della rete per tradurre i risultati del software in azioni efficaci.

Senza questi strumenti, puoi dire addio ai tuoi obiettivi di crescita.

Software per ricerche di mercato e competenze di ascolto della rete: indispensabili per capire cosa serve ai tuoi clienti

L’utilizzo di software avanzati, che riescano a intercettare tutte le conversazioni in tutto il mondo su tutto il web, è il primo punto da cui partire se non vuoi perdere il 60% dei tuoi investimenti.

Negli ultimi anni si sono sviluppati strumenti davvero potenti, proprio per dare alle aziende la possibilità di difendersi dal sempre crescente potere del web contro di loro.

Il software da solo però non basta.

Deve essere correttamente impostato, cioè deve ascoltare le cose giuste nel modo giusto. Sembra una cosa da poco, ma fa tutta la differenza tra investire in qualcosa che funziona e buttare i propri soldi al vento.

Il segreto delle aziende più grandi al mondo è proprio questo: sanno COME ascoltare la rete.

In Italia questa competenza mancava del tutto prima del nostro arrivo.

Ci sono bravissime agenzie di marketing… Ma il marketing è una cosa, un’altra è mettere su un sistema di difesa per non essere più vittima di questi soprusi.

Servono figure professionali e specializzate nell’ascolto della rete che conoscano i trucchi e abbiano la sensibilità di capire cosa e come ascoltare.

A differenza delle agenzie, qui alla Central Marketing Intelligence tutte le nostre energie sono focalizzate sull’ascolto della rete.

Studiamo e ci aggiorniamo sulle nuove tecnologie, l’evoluzione dei canali social, le dinamiche delle crisi di reputazione, associando alla perfezione marketing e ricerche di mercato.

La nostra missione è far sì che tu non debba più giocare d’azzardo con i tuoi soldi.

Negli anni abbiamo testato e utilizzato centinaia di software, diventando partner dei migliori. E abbiamo sviluppato una sensibilità unica nel trasformare questi strumenti in un vero e proprio sistema anticrisi.

Per questo oggi possiamo offrirti gli stessi sistemi utilizzati dai più grandi brand al mondo, con le migliori competenze per renderli efficaci. Più la possibilità di essere seguiti in italiano (senza chiamare il support americano di turno per ogni problema).

Se prima di oggi non avevi mai sentito parlare di queste cose o te ne eri interessato solo parzialmente, eri più che giustificato.

Però ora è il tempo di cambiare: contattaci e ti aiuteremo con tutte le nostre forze!

Leggi anche: Social marketing listening: ascoltare la rete per potenziare le tue attività di marketing

Ecco come cambierà il tuo modo di fare marketing online dopo averci contattato

Se i tuoi annunci si rivolgono alle persone giuste con un messaggio che riesce a interessarle e coinvolgerle, la musica cambia.

In questo caso stai aiutando i social network, i circuiti pubblicitari e i motori di ricerca nel loro scopo, ovvero quello di avere materiale di qualità che piace ai loro utenti, tanti click e tanto traffico.

E così ti aiuteranno a loro volta, mostrando il tuo annuncio a un numero molto più grande di persone a un costo molto più basso!

In più saranno le stesse persone a condividere gratuitamente i tuoi contenuti, aumentandone la visibilità e creando un circolo virtuoso positivo per tutti.

Tutti i marketer che lo hanno capito sudano sette camice per raggiungere questa situazione idilliaca… Pochi però ci riescono davvero, e soprattutto pochissimi ci riescono in modo sistematico.

Cioè capita la botta di fortuna in cui il social media manager ha l’idea geniale e pubblica un post o un video che diventano virali in pochi secondi, portando il brand ad essere citato tra i casi di successo dell’anno.

Può succedere, come può succedere di vincere anche cifre importanti alle slot machine!

Ma se non hai in piedi un sistema per far sì che ciò diventi sistematico – o almeno molto frequente – alla lunga le perdite saranno più rilevanti dei guadagni ottenuti in modo casuale.

Questo sistema è avere in piedi un metodo per ascoltare costantemente la rete.

I motivi principali sono tre:

  1. se intercetti chi parla di un certo tema puoi capire chi sono, dove si trovano e con quali canali è più facile raggiungerli, senza buttar via migliaia di euro sui canali sbagliati.
  2. Se ascolti quelle persone mentre si esprimono a parole loro, condividendo i loro pensieri e problemi, puoi imparare moltissimo su cosa pensano e cosa vogliono sentirsi dire.
  3. Se nei primi due punti hai sbagliato qualcosa, puoi scoprirlo subito e non quando hai speso anche l’ultimo centesimo, e puoi correggere la rotta in corso d’opera.

Che fai? Stai ancora lì con le mani in mano?

Basta aspettare, soprattutto adesso che conosci la soluzione a uno dei tuoi problemi più grandi!

Contattaci subito per una consulenza personalizzata e ti aiuteremo ad ascoltare la rete per investire (finalmente) in maniera oculata il tuo budget dedicato agli annunci online. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per scopi tecnici, analitici, statistici, di profilazione e di remarketing. Se desideri maggiori informazioni e vuoi gestire le tue preferenze sui cookie di terze parti, fai clic sul pulsante in basso per leggere le Informazioni sui cookie. Facendo clic sul pulsante "Accetta", acconsenti all'uso dei cookie di terze parti per gli scopi indicati nell'avviso.