3 motivi per cui dovresti considerare le ricerche di mercato quantitative (senza trascurare le ricerche qualitative)

ricerche di mercato quantitative cosa sono

Ricerche di mercato quantitative: cosa sono e perché, insieme alle indagini qualitative, sono fondamentali per le aziende.

Le ricerche di mercato sono fondamentali prima del lancio di un’azienda o di un prodotto, per prevenire e risolvere crisi reputazioni, per crescere nel mercato di riferimento sbaragliando i competitor e in molte altre occasioni.

Tutte le aziende, che si tratti di PMI o di Grandi Imprese, hanno bisogno delle indagini di mercato per avere successo e adottare strategie di marketing vantaggiose e basate su dati reali.

Come avrai già sentito dire, questi processi si suddividono in due tipologie: ricerche di mercato quantitative e qualitative.

Ma quali sono i vantaggi delle ricerche di mercato quantitative? Andiamo ad analizzare, prima di tutto, la definizione del termine e, successivamente, i motivi per cui questa metodologia risulti indispensabile per le aziende.

Definizione di ricerca di mercato quantitativa.

ricerche di mercato quantitative definizione

Una ricerca di mercato quantitativa viene condotta mediante l’analisi di una grande mole di dati con l’obiettivo di ottenere dei report precisi riguardo il mercato di riferimento, i clienti target e, se previsto dall’indagine, riguardo la concorrenza.

Nello specifico, le nostre ricerche di mercato quantitative puntano alla misurazione statistica di Big Data (online e pubblici) riguardanti un vasto numero di persone. Tali persone sono, fondamentalmente, i potenziali clienti delle aziende per cui operiamo.

Quando la ricerca comprende anche l’analisi dei competitor, estrapoliamo anche una grande quantità di informazioni anche sulle aziende concorrenti.

consulenza gratuita ricerca di mercato big data online banner

Ma di quali dati parliamo?

La risposta è semplice: opinioni, recensioni, articoli, post della clientela di riferimento e informazioni scritte dai competitor su Internet e sui Social media.

Si tratta di parole spontanee, non il frutto di sondaggi e interviste (metodo non utilizzato da noi di CMI, poiché non ci permetterebbe di ottenere risultati così precisi).

Acquisiamo questi dati mediante l’utilizzo di potenti software e li organizziamo in modo da renderli leggibili e utilizzabili dalle aziende.

Poc’anzi, abbiamo parlato di ricerca quantitativa come una delle due tipologie di indagine di mercato, come viene definita solitamente sul web. In realtà sarebbe meglio parlare di fasi della ricerca di mercato.

Più precisamente, una market research completa combina la fase di ricerca quantitativa alla fase di ricerca esplorativa (com’è altresì detta l’indagine qualitativa).

Al fine di rispondere in maniera ben mirata e precisa alle domande di marketing delle aziende, e a seconda del budget a disposizione, è consigliabile partire dalla fase quantitativa per poi arrivare alla fase esplorativa.

Queste due fasi o tipologie di ricerca sono complementari: la loro messa a punto in successione fornisce un’analisi completa del mercato, della clientela target e, se il progetto lo prevede, una meticolosa analisi della concorrenza.

Dopo aver effettuato un’indagine di mercato quantitativa, la realizzazione di una ricerca qualitativa consente di perfezionare ulteriormente i risultati ottenuti.

Ma perché non svolgere direttamente una ricerca esplorativa? Eh no, non si può!

Vediamo, di seguito, i 3 motivi fondamentali per cui non dovresti assolutamente tralasciare le ricerche di mercato quantitative.

Leggi anche: Ricerca qualitativa nel marketing: definizione e differenza con la ricerca quantitativa

1) Le ricerche quantitative ti forniscono le informazioni di base riguardo il tuo mercato di riferimento. Le indagini qualitative vanno a indagare sul perché di queste informazioni.

Quando mettiamo a punto un’indagine di mercato, dobbiamo prima di tutto partire dal “cosa” per poi scovare il “perché”. Le ricerche di mercato quantitative indagano esattamente sul “cosa”, fornendoci una grande mole di dati come risposta alle nostre domande.

Per esempio, una ricerca quantitativa potrebbe comprendere la raccolta di dati e informazioni mirate a:

  • i bisogni e le abitudini dei consumatori,
  • i parametri di consumo,
  • le preferenze del mercato di riferimento,
  • l’andamento di una campagna della tua azienda o di quella dei concorrenti…

E molto altro ancora.

Scopri le ricerche di mercato dai big data online - richiedi consulenza gratuita

La fase qualitativa o esplorativa consiste, invece, nel cercare i motivi dei risultati ottenuti durante la fase quantitativa e perfezionare la ricerca.

perfezionare ricerca quantitativa con ricerca qualitativa

Non possiamo chiederci il perché di una particolare informazione senza avere dati certi a riguardo, questo è poco ma sicuro.

2) La fase quantitativa di una ricerca di mercato ci consente di ottenere risposte precise alle domande dei nostri clienti.

Analizzare una grande mole di dati è il metodo chiave per reperire informazioni specifiche e realmente utili per gli obiettivi delle nostre aziende clienti.

Le ricerche quantitative consistono esattamente nell’acquisizione di tali informazioni e nella loro elaborazione in report chiari e concreti.

Se non avessimo la possibilità di reperire milioni di dati, la nostra ricerca sarebbe imprecisa, fondata sull’approssimazione e porterebbe le aziende a prendere decisioni sbagliate.

Come puoi ben immaginare, un evento di questo genere andrebbe completamente contro gli obiettivi di una ricerca di mercato, ovvero risolvere problemi di marketing delle aziende.

Leggi anche: La fase di analisi quantitativa e qualitativa nel social media listening

3) Se hai un budget limitato, puoi chiedere una ricerca di mercato esclusivamente quantitativa. Non si può fare lo stesso con una ricerca esplorativa.

La ricerca di mercato esplorativa o qualitativa parte dai dati ottenuti con la ricerca quantitativa.

Per questo motivo, se hai un budget limitato da dedicare alle ricerche di mercato puoi richiedere anche solo la ricerca quantitativa (mentre non puoi chiedere esclusivamente quella esplorativa).

consulenza gratuita ricerca di mercato big data online banner

In questo modo hai la possibilità di ottenere informazioni fondamentali per il tuo business anche senza indagare sul perché dei risultati.

Certo, l’indagine di mercato perfetta dovrebbe comprendere anche la fase esplorativa, ma fermarsi alla quantitativa permette comunque di ottenere delle risposte molto utili.

Se lo vorrai, potrai inoltre concentrarti solo su alcuni aspetti qualitativi, quelli più proficui per la tua azienda.

In conclusione

Durante la lettura di questo articolo hai compreso il significato di ricerca di mercato quantitativa e hai potuto leggere il perché si tratta di una procedura fondamentale per la tua azienda.

Se vuoi avere maggiori informazioni a riguardo o prenotare una consulenza per sapere cosa possiamo fare per te, siamo a tua disposizione.

Contattaci ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per scopi tecnici, analitici, statistici, di profilazione e di remarketing. Se desideri maggiori informazioni e vuoi gestire le tue preferenze sui cookie di terze parti, fai clic sul pulsante in basso per leggere le Informazioni sui cookie. Facendo clic sul pulsante "Accetta", acconsenti all'uso dei cookie di terze parti per gli scopi indicati nell'avviso.